AIOP si attiva per garantire sicurezza informatica nelle strutture sanitarie

ll prossimo 28 febbraio a Milano partirà la V Scuola di formazione AIOP in materia di cyber security; una seconda edizione si terrà il 14 e 15 marzo a Roma

In ottemperanza della Direttiva NIS (Network and Information Security), che attiene alle misure di sicurezza informatica, e del Decreto nazionale di recepimento ma, anche, a seguito del crescente rischio di attacchi informatici, che hanno coinvolto alcune strutture sanitarie, l’AIOP – Associazione Italiana Ospedalità Privata – si è, tempestivamente, attivata per garantire ai pazienti degli ospedali di diritto privato associati la piena sicurezza, rispetto a questo rischio.

Il prossimo 28 febbraio a Milano, infatti, partirà la V Scuola di formazione AIOP in materia di cyber security, rivolta ai dirigenti, ai responsabili del trattamento dei dati personali e dei servizi informatici delle strutture sanitarie associate.

Vi sarà una seconda edizione il 14 – 15 marzo a Roma.

Nel 2018, l’AIOP aveva già organizzato un ciclo di seminari sul tema della privacy e sulle novità introdotte dal Regolamento 679/2016 ma, quest’anno, si è avvertita la necessità di aggiornare gli associati non solo sulle novità introdotte dal Legislatore nazionale in attuazione del GDPR ma, anche, sui temi strettamente collegati e complementari della sicurezza informatica, per orientare le strategie di difesa cibernetica, attraverso la valutazione di tutti gli elementi che concorrono a prevenire il rischio informatico.

«In coerenza con le iniziative, in tal senso, assunte dall’Unione europea, il nostro Paese si sta adeguando per essere maggiormente resiliente rispetto a minacce che insidiano la sicurezza nazionale e la crescita dell’Italia ma che, con la tecnologia a disposizione, sono destinati a moltiplicarsi – dichiara il Presidente nazionale AIOP, Barbara Cittadini.L’ambito sanitario non è immune, anzi, è particolarmente esposto a questi rischi, per la quantità e la rilevanza di dati che, quotidianamente, i nostri operatori si trovano a trattare. Con la presa in carico del paziente, il nostro ruolo è quello di garantire la massima sicurezza, non solo delle cure ma, anche, di tutela della persona e dei suoi dati. La nostra Associazione non poteva, quindi, non attivarsi rispetto a queste trasformazioni, avendo il ruolo fondamentale di promuovere una crescita che, prima che tecnica ed ordinamentale è, soprattutto, di natura culturale. La quasi totalità delle nostre strutture sanitarie associate – conclude il Presidente Cittadini – ha, puntualmente, recepito le regole organizzative previste dal GDPR e molte di queste si sono già organizzate per gestire il rischio di attacchi cyber. Con questo ciclo di seminari, l’AIOP si pone l’obiettivo di completare questo processo di sensibilizzazione e formazione, per garantire una piena compliance delle strutture associate ai principi e ai dettami della Direttiva NIS».

Leggi anche...
Le Fonti - New Pharma Italy TV
Imprese d'Eccellenza
Non sono state trovate imprese
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Rimani aggiornato
Speciale Coronavirus
Covid Italia, ricoveri in calo da sette settimane: report Fiaso
Covid oggi Toscana, 285 contagi e 14 morti: bollettino 1 febbraio
Covid oggi Sardegna, 236 contagi e 5 morti: bollettino 31 gennaio
Covid oggi Lazio, 1.114 contagi e 3 morti. A Roma 639 nuovi casi
Covid, Iss: “Resta emergenza, non abbassare la guardia e vaccinarsi”
Covid oggi Calabria, 235 contagi e 3 morti: bollettino 31 gennaio

ACCESSO NEGATO

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti la salute.