I cibi che fanno bene alla memoria: ecco la lista

L'alimentazione svolge un ruolo fondamentale. Quali sono i cibi che fanno bene alla memoria? Ecco la lista.

Fondamentale nella vita quotidiana di tutti è importante tenerla allenata, ma anche l’alimentazione può svolgere un ruolo molto importante. Ecco i cibi che fanno bene alla memoria.

Cibi che fanno bene alla memoria, il pesce grasso

Iniziamo la nostra lista di cibi che fanno bene alla memoria con il pesce grasso. Il salmone, le sardine e il tonno sono ricchi di acidi grassi omega-3, come l’acido docosaesaenoico (DHA), fondamentali per la salute del cervello.

Il DHA contribuisce alla formazione e al mantenimento delle membrane cellulari cerebrali, migliorando la comunicazione tra le cellule nervose e preservando il cervello da malattie neurodegenerative. Insomma, diversi motivi per includere nella dieta settimanale questo tipo di alimenti.

Mirtilli

Dal pesce a un frutto, i mirtilli sono ricchi di antiossidanti, come le antocianine, che migliorano la funzione cerebrale e proteggono le cellule nervose dallo stress ossidativo. Non solo contribuiscono alla memoria ma anche alla capacità di apprendimento e favoriscono la circolazione sanguigna cerebrale, garantendo un apporto costante di ossigeno e nutrienti alle cellule cerebrali.

Caffè

Procediamo ora con la caffeina presente nel caffè, la quale stimola il sistema nervoso centrale migliorando la concentrazione, l’attenzione e la memoria a breve termine. A lungo termine, il consumo moderato di caffè può ridurre il rischio di declino cognitivo legato all’età e di malattie come l’Alzheimer.

Si deve però ricordare di non esagerare con il suo consumo, in quanto potrebbe, al contrario, influire negativamente sulla salute.

Curcuma

La curcumina, contenuta nella curcuma, ha proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie che proteggono il cervello dall’infiammazione e dallo stress ossidativo. Potrebbe anche migliorare la formazione di nuovi neuroni e favorire la memoria e la funzione cognitiva.

Sono molti gli effetti benefici che derivano dalla sua assunzione, anche se il suo utilizzo non è così comune nelle normali cucine italiane.

Broccoli

Nella nostra lista non potevano di certo mancare gli ortaggi. I broccoli sono ricchi di glucosinolati, che il corpo trasforma in composti bioattivi come i isotiocianati e i sulforafani. Questi composti hanno dimostrato di proteggere il cervello dall’infiammazione e dallo stress ossidativo, essendo anche ricchi di vitamine del gruppo B, fondamentali per il cervello e il funzionamento cognitivo. Oltre a questo, come già noto, i broccoli fanno bene in generale ed è importante assimilarli.

Semi di zucca

C’è chi li mangia come snack e chi invece non li ha mai provati. I semi di zucca sono una fonte di zinco, magnesio, ferro e acidi grassi omega-3, nutrienti essenziali per la memoria e le funzioni cognitive. Lo zinco svolge un ruolo chiave nella trasmissione dei segnali nervosi, mentre la vitamina E protegge il cervello dall’invecchiamento e dallo stress ossidativo.

Cioccolato fondente

Oltre a essere buonissimo, il cioccolato fondente contiene flavonoidi, che migliorano il flusso sanguigno al cervello e stimolano la produzione di neurotrasmettitori come la serotonina, influenzando positivamente l’umore e la funzione cognitiva. Consumato con moderazione, può migliorare la memoria e la concentrazione.

Noci

Uno spezzafame particolarmente apprezzato ma di cui non si deve abusare. Le noci sono ricche di omega-3, vitamina E e antiossidanti che proteggono il cervello dall’infiammazione e dallo stress ossidativo. Contribuiscono alla funzione cerebrale e alla memoria, riducendo il rischio di declino cognitivo legato all’età e di malattie neurodegenerative.

Arance

Ancora un frutto nella nostra lista, le arance sono ricche di vitamina C e flavonoidi e proteggono il cervello dall’infiammazione e dallo stress ossidativo, migliorando il flusso sanguigno cerebrale e la produzione di neurotrasmettitori come la dopamina, importanti per la memoria e la funzione cognitiva.

Uova

A chiudere la lista di cibi che fanno bene alla memoria sono le uova. Esse forniscono proteine di alta qualità, vitamine del gruppo B, colina e antiossidanti come la vitamina E e il selenio, essenziali per la formazione e la trasmissione dei neurotrasmettitori. Contribuiscono alla memoria, all’apprendimento e alla salute mentale nel lungo termine.

Leggi anche: Cos’è la meteoropatia: sintomi e come curarla

Leggi anche...
I più recenti
acqua-del-rubinetto-fa-male

Bere acqua del rubinetto fa male? Cosa dicono gli esperti

colpo di calore sintomi come prevenirlo

Colpo di calore: come si riconosce, sintomi e come prevenirlo

quanta acqua bere in estate consigli

Quanta acqua è consigliato bere in estate? Ecco i trucchi per bere di più

rimedi naturali punture zanzare

I 5 rimedi naturali più efficaci per dare sollievo alle punture di zanzara

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti la salute.