H4O Hackathon for Ophthalmology: 6 i progetti premiati nella prima maratona di idee in oftalmologia

Si è conclusa ieri sera, con l’evento finale di proclamazione e premiazione dei vincitori, la prima edizione di H4O – Hackathon for Ophthalmology.

La maratona di design e prototipazione di 48 ore è culminata nella presentazione di idee e prototipi in ambito oftalmologico: concept, prodotti e servizi centrati sui bisogni di persone ipovedenti e non vedenti, volti a migliorare la loro qualità di vita. Innovazione, co-progettazione, co-design e nuovo approccio educativo sono state le parole d’ordine di H4O, un percorso durato oltre 6 mesi, nato con l’obiettivo di facilitare l’incontro tra i mondi della salute e dell’innovazione. L’iniziativa è stata promossa dalla Società Oftalmologica Italiana (SOI), da Fondazione Cottino e da Novartis.

Durante la giornata conclusiva dell’Hackathon, che si è svolto a Milano da venerdì 12 a domenica 14 ottobre presso la Fabbrica del Vapore, una giuria composta da rappresentanti di SOI, Fondazione Cottino e Novartis, da esponenti del mondo scientifico, istituzionale ed accademico italiano e della start up community, ha selezionato e premiato i migliori progetti tra quelli presentati.

Il montepremi complessivo a disposizione dei vincitori è pari a 15.000 euro.

Inoltre tutti i partecipanti all’Hackathon sono stati invitati dal Comune di Milano a presentare i loro progetti in occasione della prossima edizione della Milano Digital Week.

H4O – Hackathon for Ophthalmology è un percorso di innovazione, iniziato ad aprile 2018, dall’osservazione etnografica di problemi reali in contesti quali ospedali e centri di cura, da interviste con specialisti sulle criticità delle diverse patologie oftalmiche e da tavoli tematici con studenti e operatori sanitari. L’Hackathon rappresenta la tappa finale culminata nella produzione di soluzioni innovative testabili, che rispondono alle sfide e ai bisogni emersi nel corso della fase osservativa. Durante l’Hackathon hanno lavorato team multidisplinari formati da medici, operatori sanitari, programmatori, designer, psicologi.

“H4O – Hackathon for Ophthalmology è stato un laboratorio multidisciplinare che ha rappresentato un’opportunità per rispondere ai bisogni dei pazienti in modo concreto e innovativo – dichiara Matteo Piovella, Presidente Società Oftalmologica Italiana (SOI) – La Società Oftalmologica Italiana ha sostenuto questo progetto, consapevole di una partnership ‘non convenzionale’ rispetto al metodo di operatività tradizionale della comunità scientifica con un preciso obiettivo: continuare a fornire nuove soluzioni per la salvaguardia della vista a misura e nel rispetto delle persone”.

“Siamo molto orgogliosi di promuovere H4O, che consolida e rafforza il nostro impegno concreto nel settore biomedicale ed il nostro interesse nel campo oftalmologico – dichiara l’ing. Giovanni Cottino, Fondatore e Presidente della Fondazione Cottino – In via complementare al Premio Cottino Applico, abbiamo accettato la scommessa di una formula progettuale innovativa che propone un approccio formativo unico e, al tempo stesso, favorisce il dibattito a tutto tondo sulle sfide e sui bisogni reali di pazienti, utenti, medici e operatori sanitari. Ma abbiamo soprattutto scelto di affidare ai giovani la ricerca di soluzioni, la voglia di progettare trasmettendo valori e prospettive di impatto, di sensibilità sociale e di passione per fare impresa – conclude Cottino”.

“Abbiamo voluto promuovere il progetto H4O Hackathon for Ophthalmology, perché è fondamentale far emergere e sostenere nuove idee che provengano ‘dal basso’ e rispondano ai bisogni reali di persone ipovedenti o non vedenti. Questo percorso ideativo si colloca in maniera più ampia nel contesto dell’Open Innovation che da sempre Novartis sostiene e promuove” – dichiara Gaia Panina, Chief Scientific Officer di Novartis Farma.

“Si tratta di iniziative apprezzabilissime, testimonianza di un’importante azione congiunta che mira a una migliore prevenzione e a tutelare la salute visiva, un vero e proprio diritto a ogni età” – afferma Giuseppe Castronovo, Presidente IAPB Italia Onlus.

H4O-Hackathon for Ophthalmology è un progetto realizzato con la collaborazione dell’Università Milano-Bicocca, del Polihub-Politecnico di Milano, ITIA-CNR, e il perfoming partner Sege ed ha avuto il patrocinio di IAPB Italia Onlus, Regione Lombardia, città Metropolitana di Milano, Comune di Milano e Associazione SIO – Società Italiana per l’Orientamento.

Per maggiori informazioni sul progetto è possibile consultare il sito www.h4omilano.it.

Leggi anche...
Le Fonti - New Pharma Italy TV
Imprese d'Eccellenza
Non sono state trovate imprese
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Rimani aggiornato
Speciale Coronavirus
Covid, Oms: in un mese collano i contagi ma aumentano i morti nel mondo
Covid oggi Lazio, 838 contagi: 488 i casi a Roma
Covid oggi Toscana, 294 contagi e 3 morti: bollettino 2 febbraio
Covid oggi Lazio, 714 contagi: 393 casi a Roma
Covid oggi Calabria, 158 contagi e 4 morti: bollettino 1 febbraio
Covid Italia, ricoveri in calo da sette settimane: report Fiaso

ACCESSO NEGATO

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti la salute.