Variante Xe covid, Bassetti: “Più contagiosa ma non più cattiva”

(Adnkronos) – La variante Xe del covid, ricombinante di Omicron 1 e Omicron 2, “non sembra più aggressiva, più mortale e più patogenetica. Il ciclo completo vaccinale (con booster) funziona nel prevenire forme gravi. E’ invece sicuramente più contagiosa (+10%). Quindi si diffonderà più velocemente e più rapidamente e potrebbe prendere il sopravvento sulle altre. Dovremo abituarci: finché c’è virus c’è variante”. Lo sottolinea Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova.  

“La variante Xe – ricorda su Facebook – è un mix di Omicron 1 e 2 che si uniscono e si ricombinano. Peraltro è un fenomeno”, quello della ricombinazione, “che avviene abitualmente per l’influenza senza che nessuno si preoccupi di metterlo in prima pagina”, rileva l’esperto. “Mutazioni e ricombinazioni – evidenzia – avvengono in continuazione per tutti i virus e molti altri microrganismi”.  

Leggi anche...
Le Fonti - New Pharma Italy TV
Imprese d'Eccellenza
Non sono state trovate imprese
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Rimani aggiornato
Speciale Coronavirus
Covid, no nuove varianti in Cina: cosa dice lo studio
Covid oggi Lazio, 648 contagi e 5 morti: a Roma 374 casi
Covid oggi Sardegna, 162 contagi e zero morti: bollettino 8 febbraio
Covid oggi Calabria, 133 contagi e 2 morti: bollettino 8 febbraio
Covid, dopo infezione rischio trombosi 50-70 volte maggiore di vaccini: lo studio
Covid Italia, report: continua calo ricoveri

ACCESSO NEGATO

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti la salute.