Vaccini Italia, somministrate oltre 16 milioni di dosi

Sono 16.271.272 le dosi di vaccino anti covid somministrate in Italia per un totale di 4.773.616 persone vaccinate con prima e seconda dose. E’ quanto emerge dal report del governo. In totale sono state distribuite alle Regioni 19.700.240 dosi e ne sono state somministrate l’82.6%. Secondo quanto riporta inoltre il tracker vaccinale dell’Ecdc con dati aggiornati al 18 aprile, l’Italia ha vaccinato contro il coronavirus con almeno una dose il 21,3% della popolazione adulta, rispetto al 18,1% della settimana scorsa. In una settimana l’Italia ha dunque vaccinato con almeno una dose il 3,2% della popolazione adulta.  

Tra gli altri grandi Paesi la Germania è al 23,7%, rispetto al 19,1% della settimana scorsa, il che vuol dire che in una settimana ha vaccinato con almeno una dose il 4,6% della popolazione. Sale dunque lo ‘spread vaccinale’ tra Italia e Germania, il differenziale tra i rispettivi tassi di vaccinazione con una dose, da 1 punto percentuale la settimana scorsa, a 2,4 punti questa settimana.  

Tra gli altri grandi Paesi la Francia è al 23,8% della popolazione adulta vaccinata con almeno una dose, la Spagna al 24,2%, la Polonia al 20,7%. Il primato resta all’Ungheria, al 40,4% della popolazione adulta vaccinata con una dose; segue Malta (38,8%); ultimi Bulgaria (8,8%) e Lettonia (10,4%). L’Italia, comunque, supera la Germania per le immunizzazioni complete, cioè con entrambe le dosi: il nostro Paese è all’8,9% della popolazione adulta, Berlino all’8% (in questo caso lo spread è di 0,9 punti a nostro favore).