Sileri: “Zone rosse istituite anche da governatori e sindaci” 

Nel pieno dell’emergenza coronavirus, “zone rosse furono stabilite anche da governatori e sindaci. Furono più di 100 le zone rosse stabilite per necessità. Ricordiamoci che la legge che ha istituito il Servizio sanitario nazionale, con l’articolo 32, consente l’istituzione di zone rosse”. Lo ha affermato il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, a ‘Omnibus’ su La7 in merito alla mancata istituzione della zona rossa ad Alzano e Nembro, vicenda al centro di un’inchiesta nell’ambito della quale vengono ascoltati oggi dai pm di Bergamo come persone informate dei fatti il premier Giuseppe Conte e i ministri della Salute e dell’Interno, Roberto Speranza e Luciana Lamorgese. “Lasciamo lavorare gli inquirenti”, ha detto Sieri, sottolineando comunque che “il Governo i primi di marzo stava lavorando, e questo è un fatto, alla trasformazione della Lombardia prima in zona arancione e poi successivamente al blocco completo dell’Italia fra l’8 e il 9 marzo”.  

“Come ministero della Salute – ha continuato il viceministro -, fin da subito abbiamo spinto a dire il vero per la chiusura non di un comune, ma dell’intera Italia. Cosa che poi è avvenuta”. Quanto al Governo, già “i primi di marzo stava lavorando, e questo è un fatto, alla trasformazione della Lombardia prima in zona arancione e poi successivamente al blocco completo dell’Italia fra l’8 e il 9 marzo”. 

“Dopo il 21 febbraio”, giorno in cui da Codogno nel Lodigiano arrivò la notizia del ‘paziente 1’ dell’epidemia di nuovo coronavirus in Italia, ha ricordato Sileri, “tutta la valutazione era in mano all’Istituto superiore di sanità e al Comitato tecnico scientifico che raccoglievano i dati e davano delle indicazioni. Indicazioni che sono arrivate forte e chiaro il 5 marzo. Già si pensava da prima alla chiusura della Lombardia come area arancione, poi alla fine c’è stata la chiusura completa. Oggi col senno di poi è tutto molto più semplice – ha commentato il viceministro – come è molto più semplice controllare dei focolai” di Sars-CoV-2. 

 

Iscriviti ora e rimani aggiornato