SIFI e Zydus annunciano partnership per il lancio di lenti intraoculari

LinkedIn

SIFI e Zydus Cadila sono liete di annunciare la partnership per la commercializzazione in India dei device chirurgici sviluppati in Italia

SIFI, principale società farmaceutica oftalmica italiana, leader nello sviluppo di soluzioni innovative per il trattamento delle patologie oculari, e Zydus Cadila, multinazionale farmaceutica, sono liete di annunciare la partnership  per la commercializzazione in India su licenza SIFI delle innovative lenti intraoculari (IOL) e dei device chirurgici sviluppati in Italia.

Le innovative IOL SIFI sono state approvate dalla Indian Central Drugs Standards Control Organization (Direzione Generale dei Servizi Sanitari) e dal Ministry of Health & Family Welfare (Ministero della Salute – sezione Dispositivi Medici e Diagnostici). Questi presidi medico chirurgici costituiscono la soluzione più avanzata per la chirurgia refrattiva della cataratta e per la correzione dell’astigmatismo (un difetto di refrazione in cui la cornea ha una forma irregolare) e della presbiopia (perdita naturale dell’abilità di mettere a fuoco da vicino, che si verifica con l’età).

La “cataratta refrattiva” rappresenta oggi la frontiera della chirurgia della cataratta poiché combina la rimozione del cristallino opacizzato alla correzione simultanea di altri difetti di rifrazione (miopia, ipermetropia, astigmatismo e presbiopia) per consentire al paziente di smettere di utilizzare gli occhiali dopo l’intervento.

Le IOL più avanzate sono le EDOF (Extended Depth of Focus) che presentano un piatto ottico dotato di una serie continua di focus, che è in grado di assicurare una correzione ininterrotta da lontano e da vicino in caso di presbiopia e in caso di astigmatismo può fornire una compensazione della anomala curvatura corneale.

SIFI e Zydus sono  liete di poter offrire questi innovativi prodotti all’India, e all’intera regione dell’Asia meridionale, al fine di mettere i chirurghi in condizione di utilizzare una tecnologia avanzata e, di conseguenza, migliorare la qualità della vista e della vita dei loro pazienti.

Share.

Comments are closed.