Ristoranti, 4 persone a tavola: come cambia la regola

La regola delle 4 persone a tavola nei ristoranti sembra destinata a essere cancellata all’aperto e superata al chiuso in tempi brevi. La proposta della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome di far decadere i limiti all’aperto e di estendere, in via temporanea e per farlo decadere dopo due settimane, il tetto massimo al chiuso da 4 a 8 persone per tavolo avrebbe trovato l’assenso del governo. E’ quanto si apprende da fonti vicine alle Regioni.. E’ quanto si apprende da fonti vicine alle Regioni. Il presidente Fedriga avrebbe inoltre rilanciato sull’opportunità di valutare l’abolizione di limiti all’aperto anche per le zone gialle e, a tal proposito, si sarebbe impegnato a coinvolgere il tavolo tecnico nazionale. 

“Il limite dei 4 posti a tavola nei ristoranti? Un’assurdità! I numeri della pandemia calano in tutto il Paese, si svuotano gli ospedali: ogni limitazione delle libertà adesso è fuori luogo e priva di fondamenti scientifici. Usciamo dalla narrazione dell’emergenza ed entriamo in quella della ripartenza, evitiamo misure dal sapore punitivo che tanto piacciono ai catastrofisti e permettiamo all’Italia e a tanti lavoratori di tornare alla normalità”. Lo scrive su Fb il presidente della regione Liguria, Giovanni Toti. 

Con il premier Mario Draghi “un lungo e franco colloquio, nel quale Fdi ha portato molte delle sue proposte, priorità e rivendicazioni. Tante le questioni affrontate”, a partire dal “tema della limitazione delle libertà personali: io credo non possa più esserci un governo nel quale non c’è qualcuno che si assume la responsabilità di scelte che vengono fatte e che ci dica su quali basi scientifiche”. Così la leader di Fdi Giorgia Meloni, lasciando Palazzo Chigi. “Continuano ad esserci misure assolutamente irragionevoli ai fini della lotta al Covid – sostiene- : dal tema del coprifuoco alle 4 persone a tavola all’aperto, la mascherina all’aperto quando si sa che non si ha contagio, il settore del wedding che è letteralmente in ginocchio e non viene fatto ripartire. Noi abbiamo chiesto di fermare queste misure: abbiamo detto al presidente di fermarle, di valutare se non ci siano alcune di queste scelte che sono prive di senso e allontanano i cittadini”. Meloni assicura di aver visto un presidente del Consiglio, su questi temi, “attento e ragionevole”. 

 

Iscriviti ora e rimani aggiornato