La virologa: “Forse virus è mutato, troppi morti in Lombardia” 

Il coronavirus Sars-CoV-2 “potrebbe essere mutato”. Ad avanzare l’ipotesi è Maria Rita Gismondo, direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano, centro di riferimento contro Covid-19. L’esperta esprime “un pensiero convergente” con quello della virologa Ilaria Capua, docente all’università della Florida: “In Lombardia c’è qualcosa che non comprendiamo. Si sono superati i morti della Cina in un’area infinitesimamente più piccola e in un tempo minore”.  

“Sta succedendo qualcosa di strano – avverte Gismondo – In Lombardia c’è un’aggressività che non si spiega. Le ipotesi possono essere tutte valide”, precisa, ma “una è che il virus sia forse mutato”. Per questo “lancio un appello alla comunità scientifica: uniamoci per capire – esorta la virologa – Se tutti ci mettiamo insieme e ne studiamo un pezzetto, probabilmente riusciremo a comprendere”.  

Leggi anche...
Le Fonti - New Pharma Italy TV
Imprese d'Eccellenza
Non sono state trovate imprese
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Rimani aggiornato
Speciale Coronavirus
Covid oggi Toscana, 390 contagi e nessun decesso: bollettino 31 gennaio
Covid, Gismondo: “Quella dell’Oms non è prudenza ma strategia politica”
Covid oggi Calabria, 64 contagi e 2 morti: bollettino 30 gennaio
Covid, Andreoni: “Oms conferma emergenza globale, tenere alta attenzione”
Covid, Bassetti: “Valutazione Oms è su Cina, in Italia non è più emergenza”
Covid, Oms: “Continua a essere emergenza di sanità pubblica”

ACCESSO NEGATO

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti la salute.