Green pass, Lamorgese: “Cortei non erano autorizzati”

“Quelle che si sono svolte questo fine settimana non erano autorizzate”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, a Caserta dove ha presieduto una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, rispondendo a una domanda sulle manifestazioni anti green pass che si sono svolte nel weekend in varie città italiane. “Le modalità con cui si sono svolte – ha aggiunto Lamorgese – sono assolutamente da condannare”. 

Nel corso delle manifestazioni anti green pass, continua, “sono stati usati dei simboli ormai passati che non hanno nulla a che vedere con i provvedimento del Governo, che invece sono adottati soltanto per la salute pubblica”. Lamorgese ha fatto riferimento in particolare all’uso della “stella di David a Firenze”. Secondo il ministro si è trattato di “manifestazioni non autorizzate con l’utilizzo di simboli non dovuti”. 

“I provvedimenti del Governo – ha sottolineato Lamorgese – sono adottati soltanto per la salute pubblica, perché abbiamo visto che ci sono dati e riscontri oggettivi secondo cui più andiamo avanti con le vaccinazioni, più noi potremo tornare a una vita normale. Quindi chi ritiene di non vaccinarsi fa un danno alla restante collettività”. 

“Preoccupata? Non vorrei parlare di preoccupazione, perché credo che il senso di responsabilità degli italiani debba prevalere. Tutto quello che il Governo sta mettendo in campo è solo per la tutela della salute pubblica, per limitare la diffusione della malattia e renderci tutti più liberi”, ha continuato. Interpellata su eventuali preoccupazioni relative a future manifestazioni di protesta analoghe a quelle svolte lo scorso weekend in varie città italiane, Lamorgese ha spiegato che “stiamo attenzionando con le forze di polizia su tutto il territorio nazionale”. 

 

Iscriviti ora e rimani aggiornato