Covid, Gismondo: “Ridurre isolamento positivi a 2-3 giorni”

(Adnkronos) –
Per i positivi a Covid-19 “dobbiamo assolutamente avviarci verso i 2-3 giorni di isolamento, non di più”. Maria Rita Gismondo, direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’Ospedale Sacco di Milano, spiega all’Adnkronos Salute che l’ipotesi di rivedere il periodo di quarantena per i contagiati, oggi pari a 5 giorni a partire dalla data del tampone positivo, è “assolutamente da prendere in considerazione”.  

“Se il virus continuerà a produrre questa bassa patologia”, ribadisce l’esperta, l’infezione da Sars-CoV-2 va considerata “al pari di un’influenza” almeno per le persone senza particolari fragilità. “Dovremmo allora prevedere un isolamento anche per chi contrae un’influenza?”, si domanda Gismondo.  

Leggi anche...
Le Fonti - New Pharma Italy TV
Imprese d'Eccellenza
Non sono state trovate imprese
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Rimani aggiornato
Speciale Coronavirus
Covid oggi Lazio, 761 contagi: a Roma 427 casi
Covid, da Roche un nuovo test per sottovariante Kraken
Covid oggi Sardegna, 179 contagi e 2 morti: bollettino 26 gennaio
Covid oggi Toscana, 275 contagi e zero morti: bollettino 26 gennaio
Covid oggi Lazio, 779 contagi e 6 morti. A Roma 430 nuovi casi
Covid oggi Sardegna, 125 contagi e 4 morti: bollettino 25 gennaio

ACCESSO NEGATO

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti la salute.