Covid, Gismondo: “Quella dell’Oms non è prudenza ma strategia politica”

(Adnkronos) – “Credo che quella del direttore generale dell’Oms non sia prudenza, ma una strategia politica concertata”. Maria Rita Gismondo, direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’Ospedale Sacco di Milano, legge così la decisione del Comitato di emergenza dell’Organizzazione mondiale della sanità che ha mantenuto per Covid-19 lo status di emergenza sanitaria pubblica internazionale (Pheic). “La politica è molto complessa e in alcuni Paesi – dice l’esperta all’Adnkronos Salute – tenere alto lo stato dell’emergenza può essere un mezzo per i governi”. 

“Io credo che la situazione globale sia di attenzione, come sempre deve essere perché in qualsiasi momento può sorgere un’epidemia. Ma questa attenzione – precisa Gismondo – non può non tener conto della situazione reale che non è assolutamente di emergenza. Attendere che Covid scompaia credo sia un’utopia, mentre invitare a fare genotipizzazione e controlli è assolutamente corretto, però è corretto sempre: non è una conseguenza dell’emergenza, ma è un’azione di sorveglianza che dovremmo mantenere sempre sui virus e i batteri che circolano nel mondo”.  

Leggi anche...
Le Fonti - New Pharma Italy TV
I più recenti
Cucinelli investe nella ricerca contro il cancro con Tes Pharma e il Fondo XGen Venture
In arrivo la (H)-Open Week sulla salute della donna di Fondazione Onda
Fondazione Menarini presenta la Carta di Firenze contro l’ageismo sanitario
Tethis S.p.A. annuncia l’arruolamento dei primi due pazienti nello studio clinico della piattaforma See.d

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti la salute.