Covid, ecco l’Abc per un Natale sicuro  

Giorno 1: Marco è esposto inconsapevolmente a Covid. Giorno 5: Marco si sente bene, ma scrupolosamente fa un tampone e risulta negativo. Giorno 8: Marco si gode un pranzo di festa con la sua famiglia al gran completo. Giorno 10: Marco sviluppa sintomi e risulta positivo al tampone. Marco era contagioso, ma non lo sapeva. Per queste feste non fare come Marco. Un messaggio che parte dall’esempio concreto di quello che potrebbe succedere prendendo alla leggera i rischi del Natale alle porte, e che gli esperti di Humanitas lanciano su Instagram con un’infografica ispirata alla ‘Covid Incubation Timeline’ della Pittsburgh University. Sulla pagina social @humanitashealth, oltre che sulla propria rete intranet, l’Irccs condivide ogni settimana in questa chiave innovativa “consigli di prevenzione e tanta informazione su Covid-19”.  

 

 

Dalla differenza tra isolamento e quarantena a quella fra tamponi molecolari e test rapidi; dalle regole per chi è entrato a contatto diretto con una persona positiva a quelle per chi ha avuto rapporti con un contatto di persona positiva, fino al capitolo scuola. “Tutte queste informazioni sono raccolte e sintetizzate su Instagram per facilitare la comprensione delle regole che aiutano a frenare il contagio. Un servizio in più che gli ospedali impegnati da marzo nella cura dei pazienti Covid offrono ai cittadini”, sottolineano da Humanitas. “Oggi più che mai la sicurezza di tutti dipende dalle conoscenze e dal buon senso di ognuno di noi – afferma Michele Lagioia, direttore sanitario dell’Istituto – Per questo serve un linguaggio chiaro ed efficace, che faciliti la consultazione in caso di dubbio. Ecco allora disegni e infografiche: una bussola per orientarsi tra sintomi, diagnosi e comportamenti da tenere in casa, al lavoro e a scuola”. 

Nell’infografica ‘Non fare come Marco’ si spiega per esempio che “il tempo di incubazione del virus Sars-CoV-2 è mediamente intorno ai 5 giorni a partire dal momento dell’esposizione e può arrivare fino a 14 giorni. Sappiamo che il 97% della popolazione che contrae Covid-19 manifesta i sintomi entro 11,5 giorni dall’infezione”.  

ndicazioni pratiche anche nella guida ‘Covid-19 e scuola. Casistiche e cosa fare’, che in 5 slide affronta altrettante domande: “Mio figlio ha più di 37,5° di febbre o altri sintomi tipici di Covid-19, cosa succede? Mio figlio è positivo, cosa succede? Un compagno di scuola di mio figlio è positivo, cosa succede? Mio figlio è in quarantena, cosa succede? Mio figlio è venuto in contatto con una persona positiva fuori da scuola, cosa succede?”. Humanitas risponde.  

Iscriviti ora e rimani aggiornato