Coronavirus, Zaia: “Pronto al coprifuoco se necessario” 

“Le proiezioni sul contagio da Coronavirus sono in crescita, se non si seguono le regole si rischia il crash sanitario e prima di questo si arriva al coprifuoco”. Lo ha sottolineato il Governatore del Veneto, Luca Zaia, sull’emergenza Coronavirus. “I nostri modelli statistici ci dicono che bisogna stare in isolamento, perché la prima cura contro il Coronavirus è curare sé stessi stando a casa evitando di avere contatti anche con i parenti e vicini di casa”. E Zaia, a fronte ancora dei tanti veneti che frequentano alcuni parchi cittadini ha annunciato una possibile “ordinanza per chiudere parchi pubblici, giardini e spazi aperti di ritrovo”. Inoltre ha invitato i cittadini “a non andare più volte al giorno a fare la spesa per poter uscire. Se si dimentica qualche cosa – ha aggiunto – lo si acquista con la spesa del giorno dopo”. 

“Ho dato mandato a tutte le Spisal del Veneto perché da domani si facciano controlli a tappeto in tutte le aziende per verificare il rispetto delle misure di sicurezza dei lavoratori. Ho chiesto che non si facciano sconti a nessuno, e non li si fa sulla salute dei lavoratori”, ha aggiunto il governatore, sottolineando che “si può lavorare in azienda solo se la sicurezza è totale”. 

Leggi anche...

I più recenti

scoperto gene mytho

Scoperto il nuovo gene “Mytho”: regola la longevità per l’invecchiamento in salute

effetti abbronzatura rimedi

Gli effetti del sole: benefici, rischi e falsi miti da sfatare

New Pharma Italy su Adnkronos: più contenuti e una veste grafica completamente nuova

giornata mondiale donatori sangue 2024

Giornata mondiale dei donatori di sangue: ecco le iniziative italiane

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti la salute.