Coronavirus, Ue: “Restrizioni a confini ovunque eccetto Irlanda” 

L’epidemia di Covid-19, oltre che sulla salute dei cittadini europei, “sta avendo un grande impatto sulla mobilità transfrontaliera in Europa e sui trasporti. Alle 23 di ieri, con l’eccezione dell’Irlanda, tutti gli Stati membri dell’Ue hanno introdotto restrizioni ai confini o li hanno chiusi”. Lo riporta un documento della Commissione Europea “diffuso sotto l’autorità della presidente” Ursula von der Leyen, ottenuto dall’Adnkronos, che fa il punto sulle misure prese per contrastare la diffusione della Covid-19. Dieci Stati membri “hanno completamente chiuso i loro confini e altri 16 li hanno chiusi parzialmente”. Gli aeroporti “rimangono pienamente aperti in 5 Stati, mentre gli altri Paesi membri hanno attuato restrizioni su arrivi e decolli”, si legge ancora. 

Leggi anche...
Le Fonti - New Pharma Italy TV
I più recenti
Pertosse, nei bambini ricoveri aumentati dell’800% da gennaio
Benu Farmacia collabora con Seed per rafforzare la presenza digitale
Novo Nordisk acquisisce Cardior Pharmaceuticals
Streptococco, aumento di casi nei bambini: ecco il perché

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti la salute.