Coronavirus, Trump: “Vaccino prima possibile” 

“Non c’è mai stata una cosa così nella storia”. Gli Stati Uniti stanno “sviluppando vaccini e terapie nel modo più veloce possibile”. Lo ha detto il presidente Donald Trump nel briefing quotidiano alla Casa Bianca.  

“Come sapete, all’inizio della settimana abbiamo iniziato i primi test clinici su un vaccini candidato per il virus”, ha detto ancora Trump. Un farmaco attualmente usato per curare la malaria, l’hydroxychloroquine, sarà “disponibile quasi immediatamente” come terapia per il coronavirus.  

Il presidente Usa Donald Trump ha quindi riferendo di avere invitato la Food and Drug Administration (Fda) a eliminare gli attuali vincoli alle terapie necessarie ad i pazienti affetti da coronavirus. Il farmaco, ha detto Trump, potrebbe essere una “svolta” nella cura del virus.  

“Questa non è una guerra finanziaria, ma sanitaria e dobbiamo vincerla”, ha concluso.  

Leggi anche...
Le Fonti - New Pharma Italy TV
Imprese d'Eccellenza
Non sono state trovate imprese
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Rimani aggiornato
Speciale Coronavirus
Covid, Oms avverte: “Cautela, ancora troppi morti”
Covid oggi Lombardia, 5.341 contagi e 48 morti: bollettino ultima settimana
Covid oggi Sardegna, 132 contagi: bollettino 27 gennaio
Covid oggi Basilicata, 275 contagi e 2 morti: bollettino ultima settimana
Covid oggi Lazio, 708 contagi e 2 morti. A Roma 433 nuovi casi
Covid oggi Italia, 38.168 contagi e 345 morti: ultimo bollettino settimana

ACCESSO NEGATO

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti la salute.