Coronavirus, Trump firma provvedimento per emergenza 

Donald Trump ha firmato il provvedimento da 100 miliardi di dollari per far fronte all’emergenza coronavirus. Il provvedimento è ora legge. Prevede, tra l’altro, test gratuiti per verificare l’eventuale infezione e amplia i congedi per malattia retribuiti. 

Gli Stati Uniti, spiega la Cnn che fa riferimento ad un piano federale illustrato in un documento di 100 pagine, si preparano a fronteggiare una pandemia che potrebbe durare “18 mesi se non di più”. Secondo il report, l’emergenza potrebbe snodarsi attraverso “diverse ondate della malattia”. Il report, si legge sul sito dell’emittente, è stato redatto venerdì scorso e delinea decisioni e provvedimenti che il governo federale considera per affrontare la crisi. Nel documento, l’amministrazione -evidenzia la Cnn- non afferma in maniera categorica che la pandemia durerà 18 mesi. Il governo, però, delinea i piani che consentiranno al paese di affrontare un’emergenza prolungata, che potrebbe avere conseguenze -tra l’altro- sulla fornitura di prodotti e servizi destinati al settore pubblico, al privato e ai consumatori.  

Nel piano si evidenziano i pericoli che deriverebbero dalla carenza di apparecchiature e materiali nel settore sanitario, con riferimento in particolare ai respiratori per la terapia intensiva e alle protezioni per il personale. L’obiettivo è allertare i singoli stati affinché le autorità locali siano pronte a intervenire. Nel report, aggiunge la Cnn, si fa riferimento all’iter per la produzione di un vaccino. Il governo, però, dovrebbe operare con la consapevolezza che “servirà molto tempo per lo sviluppo”. 

 

Leggi anche...
Le Fonti - New Pharma Italy TV
I più recenti
La casa farmaceutica indiana Piramal Pharma Limited registra una forte crescita
Settimana europea della salute mentale: i giovani sono a rischio
Teva Pharma, successo dei ricavi nel primo trimestre
Pancia gonfia: ecco i migliori rimedi naturali

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti la salute.