Coronavirus, “trend ricoveri deve farci essere ottimisti”  

“I numeri secondo me vanno letti bene. I contagi sono in aumento, ma il numero dei ricoveri in ospedale sembra aver raggiunto un plateau: cresce ma non in maniera esponenziale. Se il dato si consolida nei prossimi giorni, vuol dire che abbiamo retto alla prima ondata davvero enorme e drammatica. Potremmo quindi guardare con più ottimismo alle prossime settimane”. Lo afferma all’Adnkronos Salute Matteo Bassetti, virologo e presidente della Società italiana di terapia anti-infettiva (Sita). 

“Il report dei contagi è un contenitore che mette insieme un po’ tutto (sintomatici, asintomaci, chi a sintomi lievi, gli operatori sanitari) e se il numero cresce la curva è molto influenzata dalla modalità di esecuzione dei tamponi – osserva Bassetti, direttore della clinica malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova e nella task force Covid-19 della Regione Liguria – Se fai più tamponi perché inizi a monitorare gli operatori sanitari, è chiaro che cresce. Ma il vero numero che va visto è quello dei ricoveri, è questo l’indice di stress del sistema, che bisogna guardare per capire se il sistema va in tilt”.  

Leggi anche...
Le Fonti - New Pharma Italy TV
Imprese d'Eccellenza
Non sono state trovate imprese
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Rimani aggiornato
Speciale Coronavirus
Covid oggi Toscana, 273 contagi e 2 morti: bollettino 25 gennaio
Covid oggi Sardegna, 215 contagi e 3 morti: bollettino 24 gennaio
Covid oggi Calabria, 259 contagi e nessun morto: bollettino 24 gennaio
Covid oggi Lazio, 1.072 contagi e 5 morti. A Roma 543 nuovi casi
Covid oggi Toscana, 437 contagi e 5 morti: bollettino 24 gennaio
Covid oggi Sardegna, 37 contagi: bollettino 23 gennaio

ACCESSO NEGATO

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti la salute.