Coronavirus Lombardia, 1640 vittime e 879 in terapia intensiva 

Sono 16.220 le persone positive al coronavirus in Lombardia, i decessi sono 1640, in aumento di 220 unità rispetto a ieri. Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, in diretta su Facebook, facendo il punto sull’emergenza Covid-19. Si tratta di un numero “inferiore rispetto alla crescita di ieri – ha spiegato – ma sempre particolarmente alto”.  

I pazienti ricoverati in terapia intensiva in Lombardia a causa del coronavirus sono 879, 56 in più rispetto a ieri. “Ieri – ha detto Gallera – siamo arrivati a un momento in cui il numero delle terapie disponibili era veramente risicato. Oggi la forza del nostro sistema sanitario ha portato ad aprire nuove terapie, sono arrivati macchinari di intensiva e di subintensiva nella notte e dalla Protezione civile sono arrivati 14 respiratori già distribuiti nei nostri ospedali”.  

Inoltre, ha aggiunto, “30 respiratori di subintensiva sono arrivati dalla Cina e un cargo della Croce rossa li ha portati nella notte”. Quanto al numero dei pazienti ricoverati non in terapia intensiva, Gallera ha precisato che sono 6.953, 782 in più rispetto a 24 ore fa. “Una crescita inferiore rispetto a ieri – ha osservato Gallera – è un dato che potrebbe essere positivo ma non possiamo aggrapparci a questo”. 

 

 

 

Leggi anche...
Le Fonti - New Pharma Italy TV
I più recenti
La casa farmaceutica indiana Piramal Pharma Limited registra una forte crescita
Settimana europea della salute mentale: i giovani sono a rischio
Teva Pharma, successo dei ricavi nel primo trimestre
Pancia gonfia: ecco i migliori rimedi naturali

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti la salute.