Coronavirus, Galli: “Le misure non bastano ancora” 

“Secondo me purtroppo le misure” adottate contro il coronavirus “non bastano ancora. Lo dico aprendo le braccia e tutt’altro che felice nel dirlo, però dobbiamo essere precisi su questo. Credo che non bastino ancora, soprattutto nella situazione della Lombardia”. E’ l’opinione dell’infettivologo Massimo Galli, primario dell’ospedale Sacco di Milano, sentito da SkyTg24. “Le misure sono importanti e perché funzionino devono essere radicali – ha ammonito – Lo dimostra Wuhan che sta per uscire da questo disastro in un tempo ragionevole, anche se lungo. Diversamente rischiamo che il nostro tempo diventi lunghissimo”.  

Lo specialista fa un esempio: “Quando andando in ospedale si trovano le persone che ridipingono le righe per terra, ci domandiamo se non è una cosa che può essere rimandata”. 

Leggi anche...
Le Fonti - New Pharma Italy TV
I più recenti
Cucinelli investe nella ricerca contro il cancro con Tes Pharma e il Fondo XGen Venture
In arrivo la (H)-Open Week sulla salute della donna di Fondazione Onda
Fondazione Menarini presenta la Carta di Firenze contro l’ageismo sanitario
Tethis S.p.A. annuncia l’arruolamento dei primi due pazienti nello studio clinico della piattaforma See.d

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti la salute.