Coronavirus, Crisanti: “Attenzione o epidemia riparte” 

“In realtà i casi in Italia sono molto di più, considerati anche gli asintomatici. Non è che quando l’epidemia finalmente cala, i casi sono pochi e non ci sono più persone infette. Se non si sta attenti, la cosa più probabile è che poi l’epidemia riparta daccapo”. Sono le parole di Andrea Crisanti, virologo dell’università di Padova, a L’aria che tira su La7. “L’unica cosa certa è il numero dei defunti, potrebbero essere utilizzati come parametro per normalizzare il numero di casi”, afferma.  

 

Leggi anche...
Le Fonti - New Pharma Italy TV
Imprese d'Eccellenza
Non sono state trovate imprese
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Rimani aggiornato
Speciale Coronavirus
Covid, Gismondo: “Quella dell’Oms non è prudenza ma strategia politica”
Covid oggi Calabria, 64 contagi e 2 morti: bollettino 30 gennaio
Covid, Andreoni: “Oms conferma emergenza globale, tenere alta attenzione”
Covid, Bassetti: “Valutazione Oms è su Cina, in Italia non è più emergenza”
Covid, Oms: “Continua a essere emergenza di sanità pubblica”
Covid oggi Toscana, 87 contagi e un morto: bollettino 30 gennaio

ACCESSO NEGATO

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti la salute.