Coronavirus, Burioni: “Siamo all’inizio di un’epidemia” 

“Siamo nel pieno di un momento decisivo, l’inizio di un’epidemia. Il momento in cui possiamo ancora fermarla o diluirla nel tempo”. Ospite di Fabio Fazio a ‘Che tempo che fa’, Roberto Burioni torna sull’emergenza coronavirus in Italia e lancia un avvertimento: “È ancora presto – dice – per abbassare la guardia”. 

Secondo il virologo, “i malati che osserviamo oggi si sono più o meno infettati prima del momento in cui abbiamo messo in atto delle misure molto energiche per ostacolare la diffusione di questo virus”. Per Burioni, “tutto quello che diciamo ha senso ora, perché poi le cose cambiano, quindi le cose che diciamo adesso magari non sono più vere tra due giorni”. 

Dal virologo anche alcune regole di comportamento: “Ricordiamo: lavarsi le mani, non portarsi le mani agli occhi e alla bocca, toccare meno cose possibili e non stare vicino alle persone. Bisogna sapere che ci stiamo giocando, con i nostri comportamenti, qualcosa di importante”. 

Leggi anche...
Le Fonti - New Pharma Italy TV
Imprese d'Eccellenza
Non sono state trovate imprese
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Rimani aggiornato
Speciale Coronavirus
Covid Italia, ricoveri in calo da sette settimane: report Fiaso
Covid oggi Toscana, 285 contagi e 14 morti: bollettino 1 febbraio
Covid oggi Sardegna, 236 contagi e 5 morti: bollettino 31 gennaio
Covid oggi Lazio, 1.114 contagi e 3 morti. A Roma 639 nuovi casi
Covid, Iss: “Resta emergenza, non abbassare la guardia e vaccinarsi”
Covid oggi Calabria, 235 contagi e 3 morti: bollettino 31 gennaio

ACCESSO NEGATO

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti la salute.